Avete stilato l’immancabile “To Do List” per il 2019?

Lo facciamo tutte, chi più chi meno. Aspettiamo con ansia frenetica la fine dell’anno per tirare un meritato sospiro di sollievo credendo che nelle ultime 24 ore che ci separano da un anno all’altro, si possa svelare il segreto per ricominciare, per voltare finalmente pagina.

In men che non si dica ci ritroviamo tutte a leggere oroscopi, sperando,con ogni singolo dito incrociato, che possa finalmente essere il nostro anno, trovandoci a riversare sul mese di gennaio tutti i nostri desideri e i nostri migliori propositi per caricarci e ripartire alla grande!

La lista che di solito abbiamo tutte nella nostra testa???? Dieta, palestra, viaggi, lavoro, benessere, famiglia, figli, ect ect etc…

“Stracciamola in milioni di piccoli pezzi e facciamoci coriandoli”, citando liberamente una mia cara e saggia amica!!!

Smettiamo di essere così severe ed intransigenti con noi stesse, finiamola con tutti questi improponibili e faticosi obiettivi spesso irraggiungibili per poi ritrovarci puntualmente deluse e frustrate.

Fermiamoci e guardiamoci allo specchio. Cosa vediamo veramente?

Donne fagocitate quotidianamente dai doveri, dal lavoro ai figli, dal compagno alla palestra, sempre di corsa, sempre con la pretesa di essere impeccabili, efficienti sul lavoro, madri modello, mogli esemplari e donne in forma ed inappuntabili.

Andare dal parrucchiere diventa quasi un lavoro, dall’estetista una tortura, lo shopping si trasforma in un dovere perché “dobbiamo comprare quello per quell’evento”.

Anche mettere in agenda un veloce aperitivo tra amiche pare un’autentica impresa perché prima dobbiamo dare priorità a tutta la svariata serie di inderogabili impegni.

Il proposito che auguro di cuore a tutte noi di mettere nelle liste per 2019? Lentezza!

Fermiamoci… e… respiriamo!

Ascoltiamoci nel profondo, percepiamo il respiro entrare lentamente, come linfa vitale nel corpo per poi uscirne fluendo dall’alto al basso.

Mettiamoci davanti allo specchio non per critica o vezzo, ma per guardarci negli occhi, senza fretta, senza interferenze. Iniziamo a dare valore al tempo, a noi stesse alle persone a cui vogliamo bene. Facciamo un passo indietro lasciando che il treno in corsa ci sfrecci davanti per una volta, senza salire. Impariamo a dire “No”, per un puro benessere liberatorio. Obblighiamoci ad essere meno esigenti con noi stesse senza la pretesa di essere sempre al top, sempre perfette, sempre “performanti”.

E’ altresì obbligatorio realizzare che il tempo passa troppo velocemente e forse è meglio passare un pomeriggio scalze al parco con i figli piuttosto che correre al supermercato per fare la spesa, perché, vi svelo un segreto…… nessuno morirà di fame in casa questa sera!

Scegliamo di sederci su una panchina con la persona amata ascoltando gli uccellini cantare, persi nell’orizzonte in silenzio, con una birra e un panino in mano, piuttosto che andare in un caotico “all you can eat” per la solita e risicata pausa pranzo di 90 minuti.

Tempo, respiro, sguardi, momenti, contatto, calore e… lentezza!

Questi sono i buoni propositi per il 2019 che mi auguro di poter realizzare.

E i vostri, quali sono? Attendo la vostra lista!!!

Buon anno, Elisa.

1 commento il Anno nuovo, nuovi propositi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.